Saluto al vescovo Morosini e a don Angelo

Eccellenza Rev.ma,

il nostro cuore si riempie di gioia nell’averLa qui a presiedere questa Eucaristia.

Grazie per la Sua presenza, per esserci accanto nel giorno in cui tutta la comunità della Parrocchia di San Bruno si appresta a vivere un evento che non è esagerato definire storico: il nostro caro parroco don Mario, dopo quasi 60 anni ininterrotti di guida paterna e amorevole della comunità parrocchiale diviene Canonico del Capitolo della Cattedrale.

E ancora, caro Padre Giuseppe, tutta la comunità La ringrazia per averla affidata alla sicura guida del nuovo parroco Mons. Angelo Casile che, dopo 15 anni di “alto servizio” presso la Conferenza Episcopale Italiana, è rientrato nella sua terra d’origine.

Con Lei ringraziamo il Signore per don Mario e don Angelo, due doni preziosi che Dio ha riservato alla nostra parrocchia anche grazie alla preghiera di San Bruno, nostro patrono.

 

Caro don Angelo,

oggi la comunità intera, tutte le associazioni parrocchiali e, insieme, le Suore Serve di Maria Riparatrici, Le porgono il benvenuto e l’augurio di una feconda azione pastorale.

Oggi tutti noi viviamo la gioia del Suo ingresso in parrocchia.

In questi cinque mesi di presenza accanto a don Mario, la fiducia e l’amore che Lei ha riversato su tutti noi, insieme all’impegno profuso e al paterno abbraccio, ci ha fatto battere il cuore e ci rassicura per i giorni a venire.

Ci piace sottolineare lo spirito di fraternità e di servizio vissuto nei confronti di don Mario: e questo è molto bello! Con queste premesse, la Parrocchia ha ancora un pastore secondo il cuore del Signore.

Oggi Lei raccoglie il “testimone” che con amore don Mario Le cede: è un testimone ricco di fede, di impegno e di preghiera, ricco di umanità e delicatezza che, siamo certi, con l’aiuto del Buon Dio e sotto lo sguardo amorevole del nostro patrono San Bruno Lei riuscirà a portare saldamente.

E ancora, caro don Angelo, mi permetta, quale Presidente dell’Azione Cattolica parrocchiale, di assicurarLe a nome di tutti i soci l’affetto filiale e la piena collaborazione nello svolgimento del Suo ministero. Può contare sul nostro impegno e sulla nostra fedeltà.

In questa Celebrazione eucaristica tutti noi pregheremo il Signore affinché Le conceda ogni benedizione.

Benvenuto don Angelo,

Benvenuto nelle nostre famiglie,

Benvenuto nel nostro cuore.

 

Reggio Calabria, 27 giugno 2014

Luigi Oronzio, Presidente Azione Cattolica